Articoli con tag: pop revolution

Come si fa un festival per non far morire un festival

Qualche tempo fa, di ritorno dal tour dei Book Riders nella Californoir, scrissi un post sulle librerie intitolato Come si fa una libreria per non far morire una libreria. Era un desiderio, più che un post. Ne avevo viste di

Come si fa un festival per non far morire un festival

Qualche tempo fa, di ritorno dal tour dei Book Riders nella Californoir, scrissi un post sulle librerie intitolato Come si fa una libreria per non far morire una libreria. Era un desiderio, più che un post. Ne avevo viste di

Dacci oggi il nostro pop quotidiano

I tempi stanno cambiando e da queste parti ne siamo tutti felici. Il pop sembra aver invaso Sanremo (non capisco, tuttavia, la differenza lampante che trovate tra il pop di quest’anno e quello degli altri anni), le case editrici, i luoghi

Dacci oggi il nostro pop quotidiano

I tempi stanno cambiando e da queste parti ne siamo tutti felici. Il pop sembra aver invaso Sanremo (non capisco, tuttavia, la differenza lampante che trovate tra il pop di quest’anno e quello degli altri anni), le case editrici, i luoghi

Come si fa una libreria per non far morire una libreria

Avete mai notato che il libro, quell’oggetto dell’intrattenimento e più di rado dell’arte che svela il proprio senso una volta aperto, ci viene venduto sempre chiuso? Anzi, un passo indietro: avete mai notato che il libro, quell’oggetto che si usa sempre

Come si fa una libreria per non far morire una libreria

Avete mai notato che il libro, quell’oggetto dell’intrattenimento e più di rado dell’arte che svela il proprio senso una volta aperto, ci viene venduto sempre chiuso? Anzi, un passo indietro: avete mai notato che il libro, quell’oggetto che si usa sempre

Roy Lichtenstein nel paese delle meraviglie: Torino

Per una Musa come me, che ha fatto del pop la sua firma e la sua rivoluzione, una mostra su Roy Lichtenstein, padre americano della pop art, non poteva che essere il modo giusto per iniziare l’anno nuovo. Nella mia città,

Roy Lichtenstein nel paese delle meraviglie: Torino

Per una Musa come me, che ha fatto del pop la sua firma e la sua rivoluzione, una mostra su Roy Lichtenstein, padre americano della pop art, non poteva che essere il modo giusto per iniziare l’anno nuovo. Nella mia città,

Una finestra sulla Poptimist Revolution | Part 2

La settimana scorsa pubblicavo un articolo pieno di domande infervorate sul concetto di piacere legato all’atto della lettura e, ancor più, sulla necessità di rivendicare per tale piacere un posto di pari importanza rispetto al più intellettuale “valore letterario” dell’opera letta. Era un pezzo piuttosto articolato,

Una finestra sulla Poptimist Revolution | Part 2

La settimana scorsa pubblicavo un articolo pieno di domande infervorate sul concetto di piacere legato all’atto della lettura e, ancor più, sulla necessità di rivendicare per tale piacere un posto di pari importanza rispetto al più intellettuale “valore letterario” dell’opera letta. Era un pezzo piuttosto articolato,

Una finestra sulla Pop Revolution | Part 1

Come ho già fatto una volta, chiedo scusa a chi è più avanti di me nell’elaborazione della propria forma di pensiero e ha già risolto da un pezzo tutte le domande che ci sono al fondo di questo post. A voi

Una finestra sulla Pop Revolution | Part 1

Come ho già fatto una volta, chiedo scusa a chi è più avanti di me nell’elaborazione della propria forma di pensiero e ha già risolto da un pezzo tutte le domande che ci sono al fondo di questo post. A voi