Articoli con tag: fotografia

I libri di gennaio 2019

Anno nuovo, letture nuove? Not really. È stato un mese di grandi classici e importanti recuperi: non solo di storie che ancora non avevo letto ma anche di “amici” che non frequentavo da un po’. Uno, in particolare, quello che

I libri di gennaio 2019

Anno nuovo, letture nuove? Not really. È stato un mese di grandi classici e importanti recuperi: non solo di storie che ancora non avevo letto ma anche di “amici” che non frequentavo da un po’. Uno, in particolare, quello che

Gli occhi di una scrittrice

Quando gli Stati Uniti affrontarono la loro crisi economica più devastante – quella del ’29 – credo che pochissimi cittadini del tempo avessero modo, tempo e voglia di pensare all’arte. L’arte di per sé ma soprattutto l’arte che salva, consola,

Gli occhi di una scrittrice

Quando gli Stati Uniti affrontarono la loro crisi economica più devastante – quella del ’29 – credo che pochissimi cittadini del tempo avessero modo, tempo e voglia di pensare all’arte. L’arte di per sé ma soprattutto l’arte che salva, consola,

Gli articoli americani di dicembre 2018

Numeri. Numeri. E ancora numeri. A dicembre sembra che i giornali non possano parlare d’altro: classifiche, liste, best&worst dominano la scena e se ci pensate è curioso, come ai numeri una volta all’anno venga delegato il compito di gestire, ordinare,

Gli articoli americani di dicembre 2018

Numeri. Numeri. E ancora numeri. A dicembre sembra che i giornali non possano parlare d’altro: classifiche, liste, best&worst dominano la scena e se ci pensate è curioso, come ai numeri una volta all’anno venga delegato il compito di gestire, ordinare,

Gli articoli americani di agosto 2018

Ad agosto ho letto soprattutto a causa del jet-lag. Come scrivevo in questo tweet dedicato, appunto, a un bellissimo ritratto di Michelle Williams su Vanity Fair (a proposito di donne e realizzazione, remember?), quando sono in viaggio adoro quel residuo

Gli articoli americani di agosto 2018

Ad agosto ho letto soprattutto a causa del jet-lag. Come scrivevo in questo tweet dedicato, appunto, a un bellissimo ritratto di Michelle Williams su Vanity Fair (a proposito di donne e realizzazione, remember?), quando sono in viaggio adoro quel residuo

Gli articoli americani di maggio 2018

Vorrei fare sul mio blog quello che desidero sempre che facciano gli altri per me: le liste, gli archivi. O meglio, siccome leggo tantissimi articoli americani ogni settimana e non sempre riesco a tenere traccia dei migliori o a salvarli

Gli articoli americani di maggio 2018

Vorrei fare sul mio blog quello che desidero sempre che facciano gli altri per me: le liste, gli archivi. O meglio, siccome leggo tantissimi articoli americani ogni settimana e non sempre riesco a tenere traccia dei migliori o a salvarli

The Last Stop | Che fine hanno fatto le aree di ristoro degli Stati Uniti?

Finalmente, il Texas! Lo scorso novembre ho avuto il piacere di assistere al Texas Book Festival di Austin, una festa della lettura dall’atmosfera tanto poco solenne quanto molto (davvero molto) comunitaria e rilassata. L’emozione enorme di vedere Don DeLillo e

The Last Stop | Che fine hanno fatto le aree di ristoro degli Stati Uniti?

Finalmente, il Texas! Lo scorso novembre ho avuto il piacere di assistere al Texas Book Festival di Austin, una festa della lettura dall’atmosfera tanto poco solenne quanto molto (davvero molto) comunitaria e rilassata. L’emozione enorme di vedere Don DeLillo e

States of Decay | Le più belle immagini della decadenza

Due giovani fotografi inglesi si incontrano in un pub: è una sera del 2011, è Londra, è un tempo di rivalità tra i due perché entrambi, nella loro ricerca artistica, si stanno occupando di bellezza e decadenza, soprattutto decadenza urbana.

States of Decay | Le più belle immagini della decadenza

Due giovani fotografi inglesi si incontrano in un pub: è una sera del 2011, è Londra, è un tempo di rivalità tra i due perché entrambi, nella loro ricerca artistica, si stanno occupando di bellezza e decadenza, soprattutto decadenza urbana.