Articoli con tag: einaudi

La New York di Don DeLillo e Paul Auster

Non lo pensavo, all’inizio, ma mi è stato invece confermato da più voci: è bello fare viaggi lunghi e pieni di stimoli, dove a ogni tappa si scopre qualcosa di nuovo – un personaggio, un racconto, un paesaggio, delle usanze.

La New York di Don DeLillo e Paul Auster

Non lo pensavo, all’inizio, ma mi è stato invece confermato da più voci: è bello fare viaggi lunghi e pieni di stimoli, dove a ogni tappa si scopre qualcosa di nuovo – un personaggio, un racconto, un paesaggio, delle usanze.

Verde apocalisse, verde donna | L’annientamento di Jeff VanderMeer

Eravamo in quattro: una biologa, un’antropologa, una topografa e una psicologa. Io ero la biologa. Nella prima pagina di Annientamento, il primo libro della Trilogia dell’Area X di Jeff VanderMeer – caso editoriale di enorme successo in America nel 2014

Verde apocalisse, verde donna | L’annientamento di Jeff VanderMeer

Eravamo in quattro: una biologa, un’antropologa, una topografa e una psicologa. Io ero la biologa. Nella prima pagina di Annientamento, il primo libro della Trilogia dell’Area X di Jeff VanderMeer – caso editoriale di enorme successo in America nel 2014

La Dalia Nera è a colori

Credo sia la mia incapacità di leggere i graphic novel, unita alla vena malinconica che mi prende ogni volta che mi devo staccare da qualcosa, a far sì che io abbia scelto il fumetto della Dalia Nera per chiudere il

La Dalia Nera è a colori

Credo sia la mia incapacità di leggere i graphic novel, unita alla vena malinconica che mi prende ogni volta che mi devo staccare da qualcosa, a far sì che io abbia scelto il fumetto della Dalia Nera per chiudere il

Pacific Northwest #3 – Raymond Carver

Con un po’ di ritardo riprendono le Lezioni Americane, la rubrica in cui si raccontano le tappe del mio viaggio/corso di Letteratura Americana e insieme si scopre come, perché e soprattutto con chi andare per le sue strade. Tenendo sempre bene a mente

Pacific Northwest #3 – Raymond Carver

Con un po’ di ritardo riprendono le Lezioni Americane, la rubrica in cui si raccontano le tappe del mio viaggio/corso di Letteratura Americana e insieme si scopre come, perché e soprattutto con chi andare per le sue strade. Tenendo sempre bene a mente

Se Paul Auster parla di sé

Nella vita di ognuno di noi, se si è abbastanza curiosi da non volersi fermare alla monodimensionalità, c’è un momento in cui si va alla ricerca di nuovi genitori: figure importanti che, pur non sostituendo per nulla la tua famiglia

Se Paul Auster parla di sé

Nella vita di ognuno di noi, se si è abbastanza curiosi da non volersi fermare alla monodimensionalità, c’è un momento in cui si va alla ricerca di nuovi genitori: figure importanti che, pur non sostituendo per nulla la tua famiglia

DFW, non puoi restare per sempre lassù

Si avvicina l’anniversario della morte di David Foster Wallace e io sono già molto stanca. Ho trascorso in sua compagnia tutta l’estate, immergendomi nella sua letteratura e nelle parole degli altri sulla sua letteratura come un sub futurista negli abissi

DFW, non puoi restare per sempre lassù

Si avvicina l’anniversario della morte di David Foster Wallace e io sono già molto stanca. Ho trascorso in sua compagnia tutta l’estate, immergendomi nella sua letteratura e nelle parole degli altri sulla sua letteratura come un sub futurista negli abissi

I nuovi pionieri della Terra dei Sogni

La pattuglia dell’alba è scrittura per lettori duri. È un poliziesco giovane – mettiamogli l’etichetta “rock” – che cavalca agile la mitologia del surf e della California tutta sole e crimine senza però mai affondare nella fanghiglia del già visto

I nuovi pionieri della Terra dei Sogni

La pattuglia dell’alba è scrittura per lettori duri. È un poliziesco giovane – mettiamogli l’etichetta “rock” – che cavalca agile la mitologia del surf e della California tutta sole e crimine senza però mai affondare nella fanghiglia del già visto