Gli articoli americani di gennaio 2019

Nell’agenda che ho scelto per il 2019 c’è una casella doppia che, ogni mese, ti obbliga a individuare due focus su cui concentrare la tua attenzione: uno per il lavoro e uno per la vita personale. Per la mia vita

Gli articoli americani di gennaio 2019

Nell’agenda che ho scelto per il 2019 c’è una casella doppia che, ogni mese, ti obbliga a individuare due focus su cui concentrare la tua attenzione: uno per il lavoro e uno per la vita personale. Per la mia vita

Io l’avrei intitolato Apocalypse Right Now

Non vi chiederò di finirlo in lacrime come è successo a me. Non vi chiederò neanche di finirlo, per ora. Ora vi chiedo semplicemente di leggere una storia. Questa storia. E prima ancora di rispondere a una domanda, se potete:

Io l’avrei intitolato Apocalypse Right Now

Non vi chiederò di finirlo in lacrime come è successo a me. Non vi chiederò neanche di finirlo, per ora. Ora vi chiedo semplicemente di leggere una storia. Questa storia. E prima ancora di rispondere a una domanda, se potete:

Gli occhi di una scrittrice

Quando gli Stati Uniti affrontarono la loro crisi economica più devastante – quella del ’29 – credo che pochissimi cittadini del tempo avessero modo, tempo e voglia di pensare all’arte. L’arte di per sé ma soprattutto l’arte che salva, consola,

Gli occhi di una scrittrice

Quando gli Stati Uniti affrontarono la loro crisi economica più devastante – quella del ’29 – credo che pochissimi cittadini del tempo avessero modo, tempo e voglia di pensare all’arte. L’arte di per sé ma soprattutto l’arte che salva, consola,

I libri di dicembre 2018

Quanta violenza in questo dicembre, quanta azione! Avrei continuato su questa scia ma all’improvviso è arrivato Natale e con lui alcuni regali che non potevano non essere subito goduti. In primis, perché erano molti anni che durante le feste non

I libri di dicembre 2018

Quanta violenza in questo dicembre, quanta azione! Avrei continuato su questa scia ma all’improvviso è arrivato Natale e con lui alcuni regali che non potevano non essere subito goduti. In primis, perché erano molti anni che durante le feste non

Gli articoli americani di dicembre 2018

Numeri. Numeri. E ancora numeri. A dicembre sembra che i giornali non possano parlare d’altro: classifiche, liste, best&worst dominano la scena e se ci pensate è curioso, come ai numeri una volta all’anno venga delegato il compito di gestire, ordinare,

Gli articoli americani di dicembre 2018

Numeri. Numeri. E ancora numeri. A dicembre sembra che i giornali non possano parlare d’altro: classifiche, liste, best&worst dominano la scena e se ci pensate è curioso, come ai numeri una volta all’anno venga delegato il compito di gestire, ordinare,

Lamentation. Ovvero: le canzoni che non potevo sentire

La narrativa di genere – genere noir o hard-boiled, in questo caso – ha degli ingredienti, come una torta: il delitto, la caccia al colpevole, i luoghi loschi, la polizia, il male che contamina il bene, l’amore tormentato. La ricetta

Lamentation. Ovvero: le canzoni che non potevo sentire

La narrativa di genere – genere noir o hard-boiled, in questo caso – ha degli ingredienti, come una torta: il delitto, la caccia al colpevole, i luoghi loschi, la polizia, il male che contamina il bene, l’amore tormentato. La ricetta

I libri di novembre 2018

Una confessione, così, all’inizio della consueta rassegna di fine mese: non è da molto tempo che mi sono liberata di certe sovrastrutture mentali. Per lungo tempo le mie letture sono state inclini a un certo grado di uniformità letteraria e

I libri di novembre 2018

Una confessione, così, all’inizio della consueta rassegna di fine mese: non è da molto tempo che mi sono liberata di certe sovrastrutture mentali. Per lungo tempo le mie letture sono state inclini a un certo grado di uniformità letteraria e

Gli articoli americani di novembre 2018

Una delle cose che notiamo più spesso io e i Book Riders quando siamo in giro per gli Stati Uniti è la cura che gli americani riservano in generale alle loro case: i giardini sono spesso allestiti, uno o più

Gli articoli americani di novembre 2018

Una delle cose che notiamo più spesso io e i Book Riders quando siamo in giro per gli Stati Uniti è la cura che gli americani riservano in generale alle loro case: i giardini sono spesso allestiti, uno o più

Gli articoli americani di ottobre 2018

Sono abbonata a una ventina di newsletter americane e a una manciata di newsletter italiane: quando sono in viaggio loro sono la mia boa, la mia oasi di pace. Trovarle nella mail mi dà un calore casalingo, mi permette di

Gli articoli americani di ottobre 2018

Sono abbonata a una ventina di newsletter americane e a una manciata di newsletter italiane: quando sono in viaggio loro sono la mia boa, la mia oasi di pace. Trovarle nella mail mi dà un calore casalingo, mi permette di

I libri di ottobre 2018

Quante storie inaspettate questo mese! Alcune per lavoro, altre per regalo, altre ancora per quel sacro piacere che ti fa aprire il portafoglio senza neanche pensarci. Ricorderò questo ottobre di letture per aver provato, dopo un sacco di tempo, una

I libri di ottobre 2018

Quante storie inaspettate questo mese! Alcune per lavoro, altre per regalo, altre ancora per quel sacro piacere che ti fa aprire il portafoglio senza neanche pensarci. Ricorderò questo ottobre di letture per aver provato, dopo un sacco di tempo, una

L’anelito impetuoso di San Francisco

L’anelito impetuoso di San Francisco, prima di essere una caratteristica della città californiana, è una persona. O almeno lo è per me. Lei, infatti, lo incarna, lo vive (che sia fisicamente lì o nella sua casa a Milano), lo racconta

L’anelito impetuoso di San Francisco

L’anelito impetuoso di San Francisco, prima di essere una caratteristica della città californiana, è una persona. O almeno lo è per me. Lei, infatti, lo incarna, lo vive (che sia fisicamente lì o nella sua casa a Milano), lo racconta

I libri di settembre 2018

Sarò veloce questo mese: ho letto più di quello che posso mostrarvi, ma quello che posso mostrarvi è decisamente importante. Sì, importante. Credo che per alcune delle storie che troviamo in libreria (la nostra di casa o quella di fiducia

I libri di settembre 2018

Sarò veloce questo mese: ho letto più di quello che posso mostrarvi, ma quello che posso mostrarvi è decisamente importante. Sì, importante. Credo che per alcune delle storie che troviamo in libreria (la nostra di casa o quella di fiducia

Gli articoli americani di settembre 2018

Mi trovo nella biblioteca pubblica di Venice, California. Nelle ultime settimane le biblioteche pubbliche di Los Angeles sono diventate il mio ufficio. Ne frequento molte, quasi sempre diverse: è un buon modo per lavorare e intanto conoscere e vivere questa

Gli articoli americani di settembre 2018

Mi trovo nella biblioteca pubblica di Venice, California. Nelle ultime settimane le biblioteche pubbliche di Los Angeles sono diventate il mio ufficio. Ne frequento molte, quasi sempre diverse: è un buon modo per lavorare e intanto conoscere e vivere questa

24 ore, 10 proiettili, 10 ragazzi, 1 libro impressionante

Ogni volta – e sono tante – che qualcuno mi chiede perché non vivo in America rispondo con una cosa semplice: per le armi, ho paura. Curioso allora – se non addirittura beffardo – il fatto che io abbia letto

24 ore, 10 proiettili, 10 ragazzi, 1 libro impressionante

Ogni volta – e sono tante – che qualcuno mi chiede perché non vivo in America rispondo con una cosa semplice: per le armi, ho paura. Curioso allora – se non addirittura beffardo – il fatto che io abbia letto

I libri di agosto 2018

Sono molto disappointed perché agosto – il mese in cui la maggior parte delle persone, comprese voi, legge di più – per me è un mese letterariamente molto difficile. O, almeno, lo è stato negli ultimi due anni, quando i

I libri di agosto 2018

Sono molto disappointed perché agosto – il mese in cui la maggior parte delle persone, comprese voi, legge di più – per me è un mese letterariamente molto difficile. O, almeno, lo è stato negli ultimi due anni, quando i

Gli articoli americani di agosto 2018

Ad agosto ho letto soprattutto a causa del jet-lag. Come scrivevo in questo tweet dedicato, appunto, a un bellissimo ritratto di Michelle Williams su Vanity Fair (a proposito di donne e realizzazione, remember?), quando sono in viaggio adoro quel residuo

Gli articoli americani di agosto 2018

Ad agosto ho letto soprattutto a causa del jet-lag. Come scrivevo in questo tweet dedicato, appunto, a un bellissimo ritratto di Michelle Williams su Vanity Fair (a proposito di donne e realizzazione, remember?), quando sono in viaggio adoro quel residuo