CORSO di Letteratura Americana

RICOMINCIAMO DALL’AMERICA

In arrivo tre nuovi viaggi letterari!

Questo slideshow richiede JavaScript.

Li ho chiamati corsi di Letteratura Americana on the road perché sono dei viaggi che mettono insieme narrazione e spazio. Viaggi di conoscenza che partono dall’America più visibile e, attraverso la letteratura e la pop culture, vanno alla scoperta di quella più nascosta e autentica. 

Torna a grande richiesta, il PACIFIC NORTHWEST di Seattle e Portland, uno degli angoli più remoti e ricco di storie d’America che invaderà Milano in primavera, a partire dal 9 aprile; il WILD WILD TEXAS, invece, rivivrà il 14 e 15 aprile in un intero weekend letterario da trascorrere insieme in uno splendido maneggio di Carpi; Ivrea, infine, è alle prese con una scelta difficile: viaggiare nel West con Cormac McCarthy o studiare le voci maschili del racconto? 

Vi aspetto on the road con me e su questo gruppo Facebook per scoprire curiosità sul programma 🙂


#litPNW a Milano

FLYER_PNW_percorso letterturaDopo il glorioso viaggio dell’anno scorso nel selvaggio Texas, questa primavera andremo insieme nell’angolo più boscoso e remoto d’America: il Pacific Northwest! Accompagnati da alcuni amati scrittori e musicisti, scopriremo quella zona tra Oregon e Washington dove la terra è verde, il cielo grigio, l’oceano calmo e d’argento. Da qui si vedono le balene, piove spesso, la marijuana è (quasi) legale e tutti sanno lavorare il legno: Seattle e Portland sono le sue città più importanti, la prima è un grande porto pieno di bella gente, la seconda il più bizzarro nucleo alternativo del paese.

Il percorso si basa sulla lettura ravvicinata di alcuni racconti e romanzi di: Raymond Carver, Charles D’Ambrosio, Richard Brautigan, Chuck Palahniuk, Don Carpenter, Bernard Malamud e Tom Robbins. Due donne d’eccezione in mezzo a tutti loro: Carrie Brownstein e Tess Gallagher. Accanto ai racconti letterari, grande spazio hanno quelli musicali, soprattutto quelli interpretati da Jimi Hendrix, Kurt Cobain, i Pearl Jam e gli altri protagonisti della scena grunge di Seattle. Gus Van Sant è l’esploratore d’eccezione che guida le incursioni nel cinema, mentre pillole di Grey’s Anatomy, Twin Peaks e Portlandia alimentano l’aspetto pop e d’intrattenimento del viaggio.

Tanti considerano il Pacific Northwest come la più grande isola d’America e come tutte le grandi isole, dalla Gran Bretagna alla Jamaica, la sua cultura è forte, unica e immediatamente riconoscibile. La sua cultura, avrebbe detto Carver, è un fiume da amare a monte fino alla sorgente.

Quando: 8 appuntamenti tutti i lunedì dal 9 aprile al 4 giugno, dalle 19.30 alle 21.30. Quanto: 220 euro. Dove: Gogol and Company, via Savona 101, Milano. Per informazioni e iscrizioni scrivete entro il 30 marzo a: libreria@gogolandcompany.com. Qui c’è l’evento Facebook.


Wild Wild Texas a Carpi

wild_txs_figu“Partiamo per il Texas. Un Texas letterario, ma anche una geografia umana fatta di tantissimi personaggi unici, luoghi incredibili, tutti da scoprire. Uno Stato con una storia davvero interessante. Quella de La McMusa sarà una sineddoche che ci racconterà un’altra sfaccettatura dell’America, di una cultura fatta di tante pieghe quante sono le rughe sul viso di un novantenne. Marta è da poco tornata dai suoi viaggi texani, perciò ci sarà davvero tanto materiale, tante storie, da condividere con noi, oltre a romanzi e autori. Una terra di confine, una terra di cavalli selvaggi, di rabbia, una terra che, forse, può darci un’altra prospettiva per pensare l’America e l’epoca assurda che stiamo vivendo. Quest’esperienza va ben oltre il semplice corso letterario. Partiremo per un weekend e, probabilmente, torneremo cambiati. Tutto questo stando seduti, tra amici e nuove conoscenze, a pochi km da casa.Visto il tema trattato, saremo immersi nella natura, accanto ai cavalli. Nella club house di un bellissimo e piccolo maneggio, dove trovano nuova vita cavalli che rischiavano il macello.” Andrea Ferri, organizzatore del workshop. 

Dalle praterie insanguinate di Cormac McCarthy ai cieli romantici di Larry McMurtry, dalla frontiera come mitologia alla frontiera reale con il Messico, dall’immensità del deserto alle laboriose città, in un literary weekend il Texas svelerà la sua lunga e complessa storia fatta di cowboy e musicisti, ranch e caffè letterari, motel e saloon, cavalli selvaggi e diner, stivali impolverati e bandiere con la stella solitaria: una storia di cui conosciamo il forte orgoglio storico ma non ancora la carica verso il nuovo.

Quando: 14-14 aprile. Quanto: 80 euro entro il 15 marzo, poi 100 euro. DoveCircolo Ippico Tre Cerchi, via Caleffi 5, Carpi. Per informazioni e iscrizioni scrivete a: ddanny23@gmail.com. Qui c’è l‘evento Facebook.


Il dilemma di Ivrea

Dopo la presentazione dello scorso 2 marzo, il pubblico della libreria Livrè è alle prese con una scelta: immergersi nella luce di frontiera con Cormac McCarthy o indagare i misteri del racconto americano al maschile?

C’è tempo fino al 20 marzo per dare la propria preferenza e iscriversi: in entrambi i casi prometto di regalare al pubblico eporediese al quale sono molto affezionata (Ivrea è stata la prima città “straniera” ad accogliermi dopo Torino) un viaggio intenso e autentico. Quello texano potrebbe avvicinarsi a momenti come questo sul Rio Grande mentre quello sul racconto incontrerà parole meravigliose come queste.

Il corso si svolgerà tutti i martedì sera dal 27 marzo (nel caso del laboratorio, 5 appuntamenti, 150 euro) o dal 2 aprile (nel caso della monografia, 4 appuntamenti, 120 euro), dalle 18.30 alle 20.30, nell’accogliente sala della libreria enoteca Livrè, via Circonvallazione 24. Per informazioni e iscrizioni scrivete a: info@livreivrea.it.


Lo sapete che i miei corsi di Letteratura Americana diventano dei veri e propri viaggi letterari negli Stati Uniti sulle tracce dei grandi scrittori? A ottobre 2016, per esempio, siamo andati nella magica Louisiana (leggete qua) e l’autunno l’abbiamo appena trascorso nel Wild Wild Texas 🙂

Leggere la Trilogia della frontiera di Cormac McCarthy sulla frontiera. Oltre quel muro di roccia c’è il Messico. Foto di Elena Datrino.

IMG-5945IMG-5945SalvaSalva

Annunci