Archivio della categoria: Reportage

#lovingNYC | Grazia

Sono al Valentino Pier, nel mio quartiere Red Hook. So che sono le 20.09 perché un ragazzo si è seduto su una panchina vicino a me e, mentre io sto guardano il New Jersey andare a fuoco dentro un tramonto

#lovingNYC | Grazia

Sono al Valentino Pier, nel mio quartiere Red Hook. So che sono le 20.09 perché un ragazzo si è seduto su una panchina vicino a me e, mentre io sto guardano il New Jersey andare a fuoco dentro un tramonto

#lovingNYC | Totem

Dovevo scendere a Union Square ma ho mancato la fermata. La metro era partita da Carroll Street a Brooklyn e andava verso nord, né lenta né veloce. Dovevo scendere a Union Square ma stavo pensando e ho mancato la fermata.

#lovingNYC | Totem

Dovevo scendere a Union Square ma ho mancato la fermata. La metro era partita da Carroll Street a Brooklyn e andava verso nord, né lenta né veloce. Dovevo scendere a Union Square ma stavo pensando e ho mancato la fermata.

#lovingNYC | Mare

Salivo le scale strettissime di questa casa, qualche giorno fa, maneggiando una valigia rossa pesante e una persona – la mia – instabile e anch’essa pesante per l’aereo la dogana la metro metro metro and then five blocks on your

#lovingNYC | Mare

Salivo le scale strettissime di questa casa, qualche giorno fa, maneggiando una valigia rossa pesante e una persona – la mia – instabile e anch’essa pesante per l’aereo la dogana la metro metro metro and then five blocks on your

#lovingNYC | Ancora

Sono a Washington Square e sono una delle persone sedute in uno dei quattro quarti di prato intorno alla fontana, di fianco all’arco. Gli altri intorno a me stanno guardando il cellulare, mangiando, prendendo un bagno di sole mezzi nudi,

#lovingNYC | Ancora

Sono a Washington Square e sono una delle persone sedute in uno dei quattro quarti di prato intorno alla fontana, di fianco all’arco. Gli altri intorno a me stanno guardando il cellulare, mangiando, prendendo un bagno di sole mezzi nudi,

Come si fa un festival per non far morire un festival

Qualche tempo fa, di ritorno dal tour dei Book Riders nella Californoir, scrissi un post sulle librerie intitolato Come si fa una libreria per non far morire una libreria. Era un desiderio, più che un post. Ne avevo viste di

Come si fa un festival per non far morire un festival

Qualche tempo fa, di ritorno dal tour dei Book Riders nella Californoir, scrissi un post sulle librerie intitolato Come si fa una libreria per non far morire una libreria. Era un desiderio, più che un post. Ne avevo viste di

Texas, tutto un altro paese

C’era una volta un libro – il solito libro – di cui vi ho già parlato tantissime volte, State by State. A Panoramic Portrait of America, antologia in Italia per ora inedita. Ve ne ho parlato qui, a lezione e in

Texas, tutto un altro paese

C’era una volta un libro – il solito libro – di cui vi ho già parlato tantissime volte, State by State. A Panoramic Portrait of America, antologia in Italia per ora inedita. Ve ne ho parlato qui, a lezione e in

7 storie per uno stato: è arrivata una cartolina dalla Magic Louisiana

Inizia sempre così, la storia di come i Book Riders cercano di mandare una cartolina a casa. Iniziava così, in Illinois, in Californoir e nel Pacific Northwest; inizia così adesso che siamo tornati – da un pezzo – dal quarto tour letterario, quello nella Magic Louisiana, e di

7 storie per uno stato: è arrivata una cartolina dalla Magic Louisiana

Inizia sempre così, la storia di come i Book Riders cercano di mandare una cartolina a casa. Iniziava così, in Illinois, in Californoir e nel Pacific Northwest; inizia così adesso che siamo tornati – da un pezzo – dal quarto tour letterario, quello nella Magic Louisiana, e di

7 storie per uno stato: è arrivata una cartolina dal Pacific Northwest

Inizia sempre così, la storia di come i Book Riders cercano di mandare una cartolina a casa. Iniziava così, in Illinois e in Californoir; inizia così adesso che siamo tornati dal terzo tour letterario, quello nel Pacific Northwest, e di quel tour non riusciamo a

7 storie per uno stato: è arrivata una cartolina dal Pacific Northwest

Inizia sempre così, la storia di come i Book Riders cercano di mandare una cartolina a casa. Iniziava così, in Illinois e in Californoir; inizia così adesso che siamo tornati dal terzo tour letterario, quello nel Pacific Northwest, e di quel tour non riusciamo a

“È che te ne sono grato. E te lo volevo dire.” | L’incontro dei Book Riders con Tess Gallagher

Il destino, ragazzi, è un amico affettuoso. Il destino, ogni tanto, chiude cerchi, esaurisce flussi di energia, conclude visioni che solo la tua più timida e sincera speranza sapeva esistere dentro di te. Il 25 maggio è il compleanno di Raymond Carver.

“È che te ne sono grato. E te lo volevo dire.” | L’incontro dei Book Riders con Tess Gallagher

Il destino, ragazzi, è un amico affettuoso. Il destino, ogni tanto, chiude cerchi, esaurisce flussi di energia, conclude visioni che solo la tua più timida e sincera speranza sapeva esistere dentro di te. Il 25 maggio è il compleanno di Raymond Carver.

“Sonic amnesia” | La melodia che flirta con il sole

Ogni anno, quando arriva oggi, penso che queste siano in assoluto le parole migliori. Le parole che voglio leggere per spiegarmi l’assenza di una persona che se n’è andata da tanto ma che è ancora un mistero. Ne ho lette

“Sonic amnesia” | La melodia che flirta con il sole

Ogni anno, quando arriva oggi, penso che queste siano in assoluto le parole migliori. Le parole che voglio leggere per spiegarmi l’assenza di una persona che se n’è andata da tanto ma che è ancora un mistero. Ne ho lette

7 storie per uno stato: è arrivata una cartolina dalla Californoir

Inizia sempre così, la storia di come i Book Riders cercano di mandare una cartolina a casa. Iniziava così, in Illinois; inizia così adesso che siamo tornati dal secondo tour letterario, quello nella California del noir, e di quel tour

7 storie per uno stato: è arrivata una cartolina dalla Californoir

Inizia sempre così, la storia di come i Book Riders cercano di mandare una cartolina a casa. Iniziava così, in Illinois; inizia così adesso che siamo tornati dal secondo tour letterario, quello nella California del noir, e di quel tour

Come si fa una libreria per non far morire una libreria

Avete mai notato che il libro, quell’oggetto dell’intrattenimento e più di rado dell’arte che svela il proprio senso una volta aperto, ci viene venduto sempre chiuso? Anzi, un passo indietro: avete mai notato che il libro, quell’oggetto che si usa sempre

Come si fa una libreria per non far morire una libreria

Avete mai notato che il libro, quell’oggetto dell’intrattenimento e più di rado dell’arte che svela il proprio senso una volta aperto, ci viene venduto sempre chiuso? Anzi, un passo indietro: avete mai notato che il libro, quell’oggetto che si usa sempre

E se uno non ce l’ha una bandiera?

A metà tra realtà e invenzione, c’è un mondo americano là fuori che io non so come altro rendere se non restituendogli l’altra metà della realtà e l’altra metà dell’invenzione. I personaggi di questo racconto esistono davvero: siamo io, il professore

E se uno non ce l’ha una bandiera?

A metà tra realtà e invenzione, c’è un mondo americano là fuori che io non so come altro rendere se non restituendogli l’altra metà della realtà e l’altra metà dell’invenzione. I personaggi di questo racconto esistono davvero: siamo io, il professore

La California inedita di William T. Vollmann

C’era una volta un libro di cui vi ho parlato tante volte, State by State. A Panoramic Portrait of America. Ve ne ho parlato qui, a lezione e in viaggio, ma soprattutto ve ne ho parlato il giorno che ho

La California inedita di William T. Vollmann

C’era una volta un libro di cui vi ho parlato tante volte, State by State. A Panoramic Portrait of America. Ve ne ho parlato qui, a lezione e in viaggio, ma soprattutto ve ne ho parlato il giorno che ho

Tanti occhi per un solo obiettivo: la cartolina dall’Illinois è una foto di gruppo

[questa storia inizia qui] Book Riders, ce l’avete una penna? Li guardo tutti e nove come se non li avessi mai visti prima, li guardo e vedo lì davanti a me – senza macchie di colore né inchiostro all’inizio, come in un quadro bianco

Tanti occhi per un solo obiettivo: la cartolina dall’Illinois è una foto di gruppo

[questa storia inizia qui] Book Riders, ce l’avete una penna? Li guardo tutti e nove come se non li avessi mai visti prima, li guardo e vedo lì davanti a me – senza macchie di colore né inchiostro all’inizio, come in un quadro bianco

7 storie per uno stato: è arrivata una cartolina dall’Illinois

Nella buca delle lettere non ci stava. L’abbiamo piegata, arrotolata, stretta e compressa, e però comunque lei non ci stava. L’abbiamo spinta a forza, qualcuno voleva saltarci di sopra come si fa con le valigie troppo piene, l’abbiamo pregata di

7 storie per uno stato: è arrivata una cartolina dall’Illinois

Nella buca delle lettere non ci stava. L’abbiamo piegata, arrotolata, stretta e compressa, e però comunque lei non ci stava. L’abbiamo spinta a forza, qualcuno voleva saltarci di sopra come si fa con le valigie troppo piene, l’abbiamo pregata di